19/03/2021 Gli Uffici della Municipale tornano nel Centro Storico – A breve il trasferimento dal Palazzo Zagare all’Orologio Fondamentale presidio di legalità, nell’ottica di recupero dei centri storici

In un’ottica di valorizzazione dei centri storici e di una maggiore garanzia di sicurezza e legalità, nelle prossime settimane inizieranno i lavori per garantire il trasferimento degli uffici della Polizia Municipale, da Palazzo Zagare, allo Scalo di Corigliano, a Palazzo dell’Orologio situato in Piazza del Popolo nel centro storico. Si configura così un altro tassello nel processo di riqualificazione dei centri storici cittadini, con la piazza dell’Acquanova che avrà la sede comunale istituzionale di Palazzo Bianchi e la Polizia Locale a presidio. La decisione è stata formalizzata in riunione di Giunta ed è stato dato mandato al dirigente di settore di provvedere affinché i lavori di sistemazione degli uffici partano al più presto per consentire un celere trasferimento.

«Abbiamo sempre detto che i centri storici erano prioritari nel nostro programma di interventi – ha commentato l’Assessore alla Promozione dei Centri Storici Anna Maria Turano – e stiamo lavorando incessantemente in questa direzione. Dopo la risistemazione di Palazzo Bianchi, che diventerà la sede istituzionale di rappresentanza di Corigliano-Rossano, anche il Palazzo dell’Orologio sarà adibito ai servizi pubblici e diventerà con il trasferimento della Polizia Locale anche un forte segnale di legalità per l’intera cittadinanza. Piazza del Popolo sarà così completamente riqualificata e diventerà cuore pulsante della città».

«Continua la nostra azione per creare i presupposti in previsione di una maggiore coesione sociale attorno a un modello di sviluppo che ponga al centro del sistema economico le peculiarità che il nostro territorio offre – ha affermato il sindaco Stasi – vogliamo contrastare la tendenza allo spopolamento e al depauperamento delle risorse umane ed economiche locali, nei centri storici, grazie anche alla presenza istituzionale degli uffici e la creazione di presidi di legalità come quello della Polizia Locale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.