18/03/2021 ESERCITO E PROTEZIONE CIVILE IN RICOGNIZIONE A CORIGLIANO-ROSSANO ESPRESSI APPREZZAMENTI PER I CENTRI VACCINALI Stasi: «L’esigenza primaria è reperire i vaccini»

Questa mattina il sindaco Flavio Stasi, ha ricevuto il comitato regionale della Protezione Civile e una delegazione dell’esercito italiano, inviata dal generale Francesco Paolo Figliuolo, Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure occorrenti per il contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19. Erano presenti per la Protezione Civile Nazionale, Giambattista Artesi e Massimiliano Borzetti, mentre per la delegazione dell’esercito era composta dal generale Francesco Bruno, del Comando Operativo di Vertice dell’esercito italiano, con il suo team.

Insieme hanno visitato il PalaBrillia, individuato e proposto dal sindaco come Hub Territoriale per le vaccinazioni, su specifica richiesta del governatore ff della Regione Calabria, Spirlì. La struttura è stata giudicata idonea e sarà dunque proposta dalla delegazione al Commissario nazionale.

Dopo aver valutato la struttura del Palabrillia, la delegazione ha voluto visitare anche gli altri centri approntati su Corigliano-Rossano. Il sindaco li ha quindi condotti al Centro di Ecccellenza di Corigliano e nella palestra della scuola media Carlo Levi a Rossano. Entrambi i centri hanno ricevuto apprezzamenti da parte della delegazione. La commissione ha inoltre valutato opportuno, vista l’ampiezza del territorio, aprire anche un hub territoriale. Domani si relazioneranno con il commissario Figliuolo per capire le misure da prendere in Calabria.

Nel frangente l’amministrazione comunale sta continuando ad ultimare i lavori già intrapresi al PalaBrilla, con particolare riferimento alla messa in sicurezza e adeguamento di parte della copertura strutture e dell’area circostante, mentre non appena le condizioni atmosferiche lo consentiranno, sarà bitumata la via d’accesso da Santa Lucia.

«La Calabria è in una fase difficile, con i reparti quasi saturi e molti dei territori colpiti dalla terza ondata. Come ho avuto modo di dire in questi giorni – ha affermato il sindaco Stasi – purtroppo si è superata la fase in cui era possibile fare prevenzione e si sta agendo in direzione del contenimento dell’espansione del virus. Ma è evidente come la vera sfida sia quella dei vaccini, per la quale ho chiesto la costituzione di una task-force provinciale apposita. Quella di stamattina, che conclude una ricognizione regionale, è stata una visita importante per far comprendere anche ai vertici nazionali il lavoro che si sta compiendo sui territori e l’esigenza, ormai imperante, di reperire la quantità di vaccini necessaria per proteggere la nostra comunità, a partire da anziani e fragili. La realizzazione di un Hub Territoriale insieme alle giuste forniture di prodotti consentirebbero di far fare alla campagna vaccinale il salto di qualità di cui c’è ormai un urgente bisogno».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.