CONSIGLIO COMUNALE, APPROVATO ALL’UNANIMITÀ Il DOCUMENTO PER IL RICONOSCIMENTO DI CITTÀ Palermo: «Abbiamo deciso di non aumentare le aliquote tributarie»

Nel corso del consiglio comunale tenutosi ieri – martedì 27 luglio – nella sala consiliare di Piazza Santi Anargiri, sono stati approvati punti di fondamentale utilità per la città tutta a partire dal Documento Unico di Programmazione 2021/2023. Il DUP rappresenta un’occasione per ripensare, nel profondo le modalità di governo delle pubbliche amministrazioni attraverso lo strumento della programmazione. Si tratta di un atto indispensabile per l’approvazione del bilancio di previsione. Il bilancio finanziario ha bisogno di fare costantemente riferimento a un documento di “programmazione generale”, anche in fase di aggiornamento (o assestamento) deve assicurare, oltre alla coerenza dei numeri contabili, la piena rispondenza alle prospettive di programmazione generale. È il documento “progettuale” che traduce le politiche in risultati attesi, intesi come risposte a bisogni o prospettive di sviluppo. Sul DUP ha relazionato l’assessore alle Finanze, Giovanni Palermo, in presenza, anche dei revisori dei conti.

Approvati anche il Bilancio di Previsione 2021/2023 e la Salvaguardia equilibri di bilancio.

Sui temi in oggetto è intervenuto anche il dirigente dell’Area finanziaria, dottor Fragale, che ha ricevuto anche i complimenti, per la sua esposizione da alcuni membri dell’opposizione consiliare

Di seguito si è passati alla discussione sul Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni del patrimonio immobiliare, discussione accesa che ha portato comunque all’approvazione del punto. Così come per quanto riguarda il Programma triennale delle Opere Pubbliche ed elenco annuale dei Lavori Pubblici sul quale ha relazionato l’assessore all’Assetto Urbano e Lavoro, Tatiana Novello.

A causa dell’assenza giustificata per motivi personali dell’assessore alla città della Cultura e della Solidarietà, Donatella Novellis, è stata rinviata la discussione, su richiesta del gruppo di minoranza, sul tema riguardante le problematiche e proposte legate alla disabilità e la conseguente approvazione del Regolamento comunale istitutivo Garante dei diritti delle persone con disabilità.

All’unanimità poi è stato votato il documento per il Riconoscimento del titolo di “città” un momento di grande compattezza e solennità per tutto il consiglio comunale.

«Tenendo ben presente il particolare periodo e comprendendo la difficoltà che i cittadini stanno vivendo – ha dichiarato l’assessore Palermo – abbiamo deciso di non aumentare le aliquote tributarie, in particolare Imu e Irpef, mentre per le entrate extratributarie e la TARI siamo riusciti ad ottenere dei risparmi per i cittadini. Per quanto riguarda gli investimenti abbiamo portato avanti con determinazione, pur nelle difficoltà del periodo, un piano degli investimenti ambizioso che persegue con decisione la programmazione del percorso di fusione ed una struttura del bilancio improntata a criteri di prudenza, così da mettere al riparo l’Ente rispetto ad eventi futuri».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.